fbpx

Nevralgia Denti: e se fosse parodontite?

Sperimentare la nevralgia ai denti significa passare diverse notti di insonnia e continui fastidi durante la giornata.
Una delle cose più frustranti è il fatto di non capire esattamente da dove vengano i dolori che sembrano diffondersi da una parte all’altra della bocca irradiandosi dalle orecchie al viso e gli occhi.
Gli antidolorifici o FANS aiutano ad attenuare i dolori per alcune ore e si è costretti ad assumerne tre o quattro al giorno perché la verità è che non risolvono il problema alla radice.

Come posso risolvere la nevralgia ai denti nel più breve tempo possibile?

Rispondere con precisione a questa domanda è complesso perché il dolore è un sintomo aspecifico, cioè può avere numerose cause differenti ed ognuna richiede un preciso intervento risolutivo.
Ciò che realmente occorre fare nel più breve tempo possibile è la diagnosi.

Le cause più frequenti di nevralgia dentale hanno origine da due differenti zone funzionali della bocca: il parodonto e la polpa dentale (spesso chiamata nervo).

Il tipo di dolore che possono provocare il parodonto e il nervo

  • può essere simile e molto intenso,
  • può sembrare localizzato in un punto preciso per poi irradiarsi ai denti limitrofi,
  • può essere tanto intenso da non riuscire a chiudere occhio la notte e
  • può dare anche dei gonfiori più o meno evidenti dentro la bocca sino ad interessare tutto il viso.

La sensibilità agli sbalzi termici può aumentare notevolmente di pari passo al dolore provocato dalla pressione masticatoria.

La diagnosi precisa indicherà il sistema più rapido per risolvere il quadro nevralgico.

Nevralgia denti

Nevralgia denti: se vuoi smettere di soffrire, una soluzione c’è.

Il parodonto è l’insieme di strutture che circondano il dente e lo tengono funzionalmente legato alle ossa mascellari: le gengive, il legamento e l’osso circostante.
Una malattia del parodonto può dare forte nevralgia ai denti quando diventa acuta e inizia a svilupparsi un ascesso: il gonfiore può non essere evidente ma i mediatori chimici del dolore vengono prodotti in gran quantità, irradiando la fastidiosa sensazione a tutta la zona circostante. Ad esempio i dolori legati al dente del giudizio sono quasi sempre di origine parodontale!

I problemi del parodonto nascono e si sviluppano in maniera cronica ovvero silente e senza importanti fastidi percepiti, se non sporadici sintomi che possono passare inosservati.
Il danno da malattia parodontale è sempre molto grave per la bocca ed oggi esistono dei potenti test per individuare il problema in maniera mirata e precoce.

L’ Oral Test assieme al PSR sono i sistemi in assoluto più efficaci per intercettare la malattia parodontale.

Di solito il dolore proveniente dal parodonto ha una causa infettiva e il primo intervento consiste nel ridurre la carica batterica: collutori alla clorexidina 0,2% e antibiotici ad ampio spettro fanno parte del primo intervento che segue la diagnosi di un professionista.
Il primo intervento da fare a casa è la pulizia della zona dolorante: è un’operazione che può essere difficile per via del dolore perciò ci si può aiutare con collutori alla clorexidina.

Il nostro consiglio è sempre quello di prenotare una vista da uno specialista, che potrà verificare sintomi e cause delle differenti nevralgie ai denti.
Se cerchi un dentista Carbonia, chiama subito lo 0781 1836233 e parla con i nostri esperti.