fbpx

Vuoi avere denti perfetti? Ecco le otto mosse strategiche

Le otto mosse strategiche per i denti perfetti rientrano nel primo punto del sistema Kedos di Mantenimento e a ben vedere sono il punto cruciale del programma: da sole sarebbero sufficienti per avere dei denti impeccabili per sempre.

Vediamo nel dettaglio le otto mosse:

1) Come spazzolare i denti e le gengive

Spazzola a lungo denti e gengive, per almeno due minuti dalle tre alle cinque volte al giorno.
È importante avere uno schema fisso di spazzolata e ripetere sempre gli stessi movimenti. Questo aiuta ad essere efficaci anche nei momenti in cui si è stanchi e si lavano i denti in “automatico”.
Lo spazzolino elettrico è una splendida alternativa al manuale, incredibilmente efficace ed efficiente: pulisce i denti con movimenti perfetti.

2) Pulizia degli spazi interdentali

Pulisci gli spazi interdentali: è da li che partono il 90% delle infezioni!
Esistono diversi strumenti (filo interdentale, forcelline, scovolini), tutti molto efficaci. Scegli il più comodo e rendi quest’abitudine automatica.

3) Pulizia della lingua

Il dorso della lingua è l’habitat ideale per milioni di batteri e residui alimentari. La pulizia è indicata particolarmente al mattino.
Esistono strumenti chiamati raschia lingua che sono molto validi. In alternativa va benissimo lo stesso spazzolino usato per i denti.
È sufficiente dare tre-quattro spazzolate sul dorso, cercando di pulire la parte più posteriore. Per alcuni questa manovra innesca immediatamente il riflesso del vomito. In questo caso consiglio di spazzolarla la sera prima di andare a letto e usare uno spazzolino piccolo, magari dopo aver fatto un risciacquo con un collutorio lievemente anestetizzante.

4) Pastiglie rivela placca

Periodicamente, metti alla prova il tuo sistema di pulizia verificando il risultato con le pastiglie rivelatrici che colorano la placca residua “saltata” dallo spazzolino. Diranno sempre la verità! Questo punto è fondamentale per l’auto miglioramento. Possiamo essere pienamente soddisfatti quando la pastiglia dà un esito completamente negativo.

5) Colluttorio con Clorexidina 0,12%

Si tratta di un collutorio che consigliamo a chi a fatto una terapia parodontale. Usandola per cinque giorni consecutivi una volta al mese aiuta a tenere la flora orale sotto controllo.

6) Massimo 5 pasti al giorno

I denti con l’aiuto della saliva hanno la capacità di autoripararsi in seguito agli attacchi acidi degli alimenti e dei batteri.
Il processo di autoriparazione richiede alcune ore e viene bloccato dall’assunzione di altro cibo. Non conta la quantità! Una caramella o un sorso di succo di frutta bloccano la riparazione dentale al pari di un pasto completo.
La nostra bocca tollera sino a cinque pasti al giorno perciò è fondamentale abituarsi a bere solo acqua tra un pasto e l’altro, ridurre a due gli spuntini e dimenticare dell’esistenza di gomme e caramelle.

7) Mastica con tutta la bocca

Può sembrare strano ma la maggior parte di noi è abituato ad utilizzare solo un lato della dentatura. Questo comporta diversi problemi per i denti che lavorano meno: possono cariarsi più facilmente e sviluppare gengivite.

8) Elimina le abitudini viziate: fumo, gomme, bruxismo,…

Mantenere dei denti perfetti significa preservarli da superstress per cui non sono programmati.
Ad esempio, le gomme da masticare costringono ad un super lavoro che porta all’invecchiamento precoce dello smalto e ad una rapida usura della dentina esposta.

Denti perfetti