fbpx

Carie nei Bambini: come impedirne l’insorgenza

Esiste una fascia d’età del nostro sviluppo in cui una carie dentale può influenzare  le sorti della salute orale per il resto della vita.
Si tratta del periodo che va dalla nascita del primo dentino da latte sino ai 16 anni.

Il nostro Team crede fermamente nella possibilità di arrivare ai 16 anni senza aver mai sofferto di carie e guadagnare una forte ipoteca sulla salute orale per il resto della vita.

dentista bambini carbonia

Le condizioni della bocca di un bambino sono del tutto particolari. Vediamo perché è cosi importante e delicato il trattamento dei bambini:

  • Appena i denti compaiono in bocca, lo smalto è ancora immaturo e impiega circa tre anni per diventare più resistente alle carie. Sino ad allora le sue difese sono deboli ed è facilmente aggredibile.
  • Un bambino che ha sofferto il mal di denti potrebbe mostrare scarsa collaborazione alle cure, rendendo un eventuale lavoro dal dentista complesso e particolarmente faticoso per i genitori.
  • La perdita di un dente da latte può compromettere la corretta eruzione dei denti definitivi.
  • Una carie dei denti definitivi tra i 6 e 12 anni di solito è molto aggressiva e distruttiva e può portare alla perdita del dente, con conseguente sbilanciamento dell’equilibrio masticatorio.

Forse ancora più importanti sono le abitudini che si instaurano in tenera età: infatti la famigerata “predisposizione della carie” non è altro che una ereditarietà di cattive abitudini.

È quasi impossibile che un bambino decida di sua iniziativa di lavare i denti ed è fondamentale che sino ai sei anni siano i genitori a spazzolarli e usare il filo interdentale.
I denti dei bambini sopportano al massimo cinque pasti al giorno. Tra caramelle, succhi di frutta, bibite e spuntini è facile superare i 10 pasti e la carie è garantita.
Fissare delle corrette abitudini in tenerà età è più facile che correggere e curare anni di sofferenze dentali.

Inoltre sappiamo per certo che il Nostro protocollo Pedodontico ha un costo sessanta volte inferiore alla terapia di “ricostruzione” di una bocca adulta.

 

Come evitare la carie nei bambini

I pilastri del Protocollo Kedos 3-16 agiscono su tre aree fondamentali:

  1. Training del bambino: instauriamo buone abitudini di igiene e alimentazione e lo prepariamo ad essere un paziente collaborante grazie alla sedazione cosciente.
  2. Ozonoterapia: niente anestesia, aghi e trapani! Possiamo curare le carie con il gas Ozono in 60 secondi.
  3. Mantenimento: rinforziamo costantemente lo smalto con applicazioni topiche di remineralizzanti e lacche protettive.

Un momento particolarmente critico per il bambino è intorno ai sei anni, quando fa la comparsa il primo dente definitivo, in quel momento consigliamo il test batteriologico della saliva e le sigillature dei solchi.
Eseguiamo il test in studio e nell’arco di due giorni otteniamo indicazioni fondamentali sul tipo di saliva e batteri presenti in bocca. Così possiamo basare il Mantenimento su dati certi e garantire la salvaguardia totale dalle carie.

Le sigillature dei solchi vengono fatte in particolare nei primi molari definitivi sulla superficie masticante dove spesso sono presenti delle fessure in cui ristagnano cibo e batteri. Sigillando queste zone si elimina la possibilità di carie nel punto più debole dei molari definitivi.


Vuoi ricevere maggiori informazioni o prenotare una visita per tuo figlio o tua figlia?
Chiamaci allo 0781 840987.

Preferisci il primo contatto tramite Whatsapp? whatsapp-icona
Clicca sul numero 347 706 2534  e scrivici le tue domande.